Nacional 340, la cicatrice perfetta

image

Suo orrore la N340 nello svolgimento della sua funzione principale.

La Nacional 340 è una cicatrice sul volto della Spagna occidentale. Va da Barcellona a Cadice. È praticamente imprescindibile se vuoi percorrere la costa. La si può gustare anche dai marciapiedi dei paesi che attraversa, senza guardrail ma con macchine e tir che scorrono solo lievemente più piano. È una statale con le caratteristiche di un’autostrada. Spesso, non come nella foto sopra, le carreggiate sono separate per senso di marcia.

In questi pochi giorni ho allungato di parecchio il percorso alla ricerca di alternative. Ci sono, ma brevi e non collegate. C’è sempre il momento, che si palesa diverse volte nella giornata, in cui appare il maledetto cartello N340, scritta su rettangolo rosso. E torni in mezzo all’incessante flusso di tir.

Pero’ tutti, auto e tir, mantengono almeno una notevole distanza, e a volte ti danno inconsapevolmente una spintarella con il risucchio d’aria che creano. Mettiamola così.

In ogni caso devo averci a che fare e sto provando a modificare le mie sensazioni, non potendo fare altro.

image

Poco distante ci sono invece anche vie costiere come questa.

Che è, obiettivamente, il paradiso. Sterrato o no, si trovano di tanto in tanto deviazioni plausibili  che danno respiro e ti ricordano perché sei in viaggio in questo modo. Ma la differenza col mostro a qualche km di distanza, a vole qualche metro, è davvero eccessiva. Troppo.

image

No? Che vuoi vedere dal sellino? I tir, la granulosità dell’asfalto drenante? Che vuoi avere nelle orecchie: il mondo di sempre o quell’immondizia che abbiamo creato?

Messa così le risposte sono obbligate, e credo di avere un problema da risolvere: se voglio stare a lungo in strada devo alzare di parecchio la mia soglia di tolleranza nei confronti degli alti flussi moderni sulle strade a grande scorrimento. La Ntrecentoquaranta è un esempio perfetto di tutti i nostri sbagli trasportistici.

Ho davanti un bel lavoro da fare.

Annunci

2 thoughts on “Nacional 340, la cicatrice perfetta

  1. Dopo molti anni che ti leggo, ho trovato il primo errore, “una cicatrice sul volto della Spagna occidentale”; sei così in vacanza da aver abbassato la “guardia”.
    Godi più che puoi Amico mio.
    M!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...