La ridente località balneare di Бабушкин

image

Mentre qualcuno tra voi perde tempo tra le banalità di S.Felice Circeo o Taormina, io ho scelto di villeggiare per qualche giorno a Babushkin, sereno villaggio che si affaccia sulla sponda sud del lago Baikal, il lago più antico del pianeta con i suoi 25 milioni di anni (fonti: Wikipedia e la pro loco di qui), e che custodisce gelosamente intatta la propria identità grazie all’impegno dell’amministrazione locale e del nuovo assessore alla cultura, che ha demolito le costruzioni esistenti e ripristinato l’architettura tradizionale.
Ciò in onore anche al significato dell’appellativo del simpatico villaggio, che può essere tradotto con l’affettuoso “nonnina”.

La via del corso non è infestata da turisti, bancarelle e negozi di paccottiglie:

image

Il centro è vietato alle automobili, tranne quelle storiche, che però pagano un salatissimo abbonamento annuo per il parcheggio: si parla di vetture la cui costruzione deve essere per lo meno risalente all’ultimo governo Breznev, e di decine di migliaia di rubli.

image

image

Sempre in linea con le direttive dell’amministrazione, l’asfalto è stato sradicato in favore del selciato storico:

image

Particolare cura è stata prestata al verde cittadino e al benessere degli animali da compagnia:

image

L’azione amministrativa si è spinta fino a coinvolgere le province circostanti: per un raggio di 30 km la strada per raggiungere Бабушкин è la seguente.

image

image

Le decisioni del governo locale sono state premiate dalla rinascita del turismo, in particolare il cicloturismo: solo oggi oltre a me è passato, fermandosi a pasteggiare, un altro viaggiatore in bici, un tedesco (sempre i primi, loro, a sgamare i nuovi trend), tal Tomas:

image

Insomma, bisogna onestamente rilevare che una saggia amministrazione può molto per il benessere della comunità locale. Ciò risalta anche nell’accoglienza, fino al minimo dettaglio delle stanze per i graditi ospiti, che siano stranieri o no:

image

Senza contare che i prezzi sono calmierati per decreto: primo, secondo e birra appenza 225 rubli al restoran dell’albergo Tractir, pari a circa 4,8652€.
image

Ps: ha saputo in anteprima che Babushkin ha inviato la richiesta di gemellaggio con Roma, e pare che il nuovo assessore alla cultura della cittadina italiana abbia informalmente, ed entusiasticamente, avviato le pratiche per una rapida conclusione della vicenda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...