Per dovere di cronaca: gita alla Grande Muraglia

image

[Il dovere di cronaca mi ha sempre messo nei guai]

Confesso: oggi ho fatto il gitante e mi sono regalato una visita alla Grande Muraglia.
Inizialmente non volevo per snobismo endogeno. Poi mi sono mandato a quel paese, ho idealmente indossato la divisa da Fantozzi e sono andato in gita con quelli dell’ostello, più un assurdamente simpatico gruppo di giovani romani, di cui uno con minichitarra, suonata salendo (Andrea, che peraltro frequenta la ciclofficina del Gazometro).

Qui le foto. Due parole prima: il tratto è in una parte che l’ostello assicurava priva di masse turistiche e di shopping, in parte in corso di ristrutturazione; la pendenza è assurda, al limite del primo grado (a quattro zampe, o carponi); la foschia che permea Pechino è presente anche qui, segno che l’inquinamento non ne è la causa.

image

image

image

image

image

image

Giuliano, Andrea con chitarrino, Giulia, Marco, Livia.

image

Annunci

2 thoughts on “Per dovere di cronaca: gita alla Grande Muraglia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...